Braciole in umido e sedani

In un tegame preparare un soffritto di cipolla in olio extravergine d’oliva, aggiungere la pomarola ed un po’ d’acqua.

Unire le braciole (fettine) e cuocere lentamente e piuttosto a lungo, finché le braciole non risulteranno tenere tipo stracotto.

Per la preparazione dei sedani occorre lessarli ed eliminare dai gambi le parti filamentose tirandole via con un coltello.

Formare adesso con i sedani delle piccole polpette strizzando energicamente con le mani ed avendo cura di fargli perdere tutta l’acqua.

Preparare una pastella con l’uovo,farina,latte e un pizzico di sale la cui consistenza dovrà essere tale da fare un filo tirandola su con la forchetta.

Friggere le polpettine di sedano passate prima nella pastella. Asciugarle su carta gialla e unirle alle braciole nel tegame. Amalgamarle nel sugo e scaldare bene il tutto .Prima di servire cospargere di Parmigiano.

ABBINAMENTO VINI

Vini toscani: Chianti Rufina riserva, Chianti classicoVini d’Italia: Barbera D’Asti, Valpolicella classico

This entry was posted in Secondi. Bookmark the permalink.

Comments are closed.